giovedì 14 gennaio 2016

Scrivere

Non serve molto per scrivere.

Parlo di idee.

Parlo di sensazioni.

Parlo di emozioni.

Di solito si scrive perché è il proprio lavoro.

Per mangiare insomma.

Per ispirazione.

Mamma mia.

Per necessità.

Boh?

Pane.

Latte.

Acqua.

Ma forse è ora di cominciare a bere quella del sindaco.

Dai proviamo.

Uova.

Formaggio.

Caffè.

Bisogna fare quelle telefonate.

Sono urgenti.

Telefonare per chiedere appuntamenti.

Fissare.

Scrivere.

Per ricordare.

Ecco.

Questo potrebbe essere interessante.

Ricordare di ricordarsi che quel giorno devi fare qualcosa.

Ricordare nel momento in cui lo ricordi che tanto tempo fa avevi provato qualcosa.

Un bel casino.

Cosa altro?

Si sposta?

Chi? Io?

Si certo è in divieto di sosta.

Scusi stavo pensando.

O si sposta o io scrivo.

No, per carità.

Vado via subito.

Scrivere per punire.

Minacciare di scrivere una punizione.

Se.

Se stai buono e ti comporti bene nessuno scriverà di te.

Ma io voglio che scrivano di me.

Magari sono cose belle.

Rischi?

Uhm.

Mi sto perdendo.

Scrivo e faccio leggere.

Ma devi leggere solo tu.

Sei d’accordo?

Per me è bellissimo ma.

Ma cosa?

Mi vergogno di quello che scrivo.

Ma no dai.

Piace solo a te perché a te serve sapere che io sia fiero di me ma io non lo sarò mai e allora vaffanculo tu e quello che ho scritto che ti piace tanto ma fa schifo.

Contento tu.

No io contento mai.

Io come fare sbagliare.

Io nato sbagliato e allora scrivo.

Fai come vuoi.

Ma non ti piaceva?

Si ma.

Vedi? Se ti fosse davvero piaciuto avresti tenuto il punto, non ti piace davvero davvero.

Sei fritto.

Si. Ma cosa ti piaceva.

...

Ah!

...

Io sono brutto e faccio schifo ma scrivo immedesimandomi in uno bello che piace.

Quindi avevo ragione.

No. Tu hai detto che scrivo bene io, non la parte di me che scrive per non farmi sentire me.

Devo andare.

Dove?

A fare la spesa.

Hai scritto la lista?

Si.

Che acqua prendi?

Quella del sindaco.

Ah.

Bi.

Allora hai letto davvero.

Tsk.

Che pensi?

Ferma tutto.

Si.

I want the world to stop – Belle And Sebastian

Nessun commento:

Posta un commento

il tuo commento è molto più importante di quello che hai appena letto