martedì 27 gennaio 2015

Poverino

E se l’errore più grande fosse aspettarsi che la vita debba risarcirti del dolore che ti ha dato o ricompensarti per l’impegno che ci hai messo?

Caricare di questo le cose che ti capitano.

Le persone e le relazioni che con loro metti su.

Aspettarsi da loro la gentilezza che non hai mai ricevuto.

Convincerli di questo.

E magari riuscirci pure.

Ma poi?

Poi cosa te ne fai di persone che per assecondarti si sono sottoposte alla tortura di sorriderti senza averne alcuna voglia?

Come ti senti dopo?

Quando hai capito che quel bene che pensavi finalmente di ricevere altro non era che un modo per.

Per che cosa?

Pensa.

Non avrai neanche il tempo di conoscerlo quel perché.

E la speranza è davvero che non lo conoscerai mai.

Ma nulla potrà farti non sentire un poverino.

Nulla e nessuno.

Soprattutto il giorno in cui non serve più a nessuno darti quello che come un’ingiustizia nei confronti della vita cercavi.


Per aria Poor Boy – Asaf Avidan & The Mojos

6 commenti:

  1. In effetti è proprio l' erore più grande.
    Si deve far sorridere, solo per alleviare la sofferenza nel presente.
    Pensare alle ricompense o punizioni dopo la vita, è il metodo
    più giusto per fare le cose sono per uno scopo, anziché farle proprio
    per ottenere un qualcosa di positivo oggi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il punto massimo dovrebbe essere quello di fare le cose senza aggiunte.
      così come vengono.
      impossibile?
      ciao Daniele.
      Benvenuto qui.

      Elimina
    2. Ehehe beh, penso sia possibile.
      Se ci si convince che non ci sarà un giudizio divino, positivo o negativo che sia, dopo la morte, e contemporaneamente si diverrà compassionevoli verso il prossimo, si agirà per il bene di tutti, e quindi si cercherà di fare la cosa giusta solo per fare del bene.

      Ciao a te Tandoori!

      Elimina
  2. ma ti sei mai chiesto anche se (batoste dell'esistenza a parte) anche tu hai dato gentilezze a quelli da cui te l'aspetti?

    RispondiElimina
  3. io sono sempre contro di me prima di esserlo nei confronti di chiunque altro.
    lo sai.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oddio una risposta, me sto a sentì male...

      Elimina

il tuo commento è molto più importante di quello che hai appena letto