lunedì 22 dicembre 2014

Strane cose fa la vita



Strane cose fa la vita.

Ti lascia costruire strade immense per raggiungere mete meravigliose.

Te lo lascia fare dandoti forze impensate.

E facendoti fare incontri con persone pazzesche.

Che ti danno linfa essenziale per proseguire e per lasciarti addosso la sensazione del potercela fare.

E poi ti dà la fantasia.

Perché senza, quel punto laggiù non lo vedresti neanche.

Perché senza non troveresti neanche un briciolo di stimolo per metterti in moto.

Strane.

Stranissime cose fa la vita.

Ti mette in mano i sogni.

Ti illude.

Te ne fa concepire alcuni.

Altri te li fa vedere a pezzetti.

Altri ancora li trasforma in sogni diversi.

Simili.

Differentissimi.

O te li toglie.

Laciandoti nudo.

Al freddo.

Solo.

E senza più alcuna voglia di crederle.

Eh si.

Perché la vita ti fa promesse.

E non sempre le mantiene.

O sembra che te ne faccia.

E poi lei, la vita, non ha mai sensi di colpa.

Inutile bestemmiarle contro.

Perché alla vita puoi mettere in bocca ogni parola.

Ogni desiderio.

Te lo lascerà fare.

Ma nessuna parola, nessun desiderio sentirà suo.

Perché sa come lasciarlo scorrere.

E se ne fotte se tu non sei in grado di passare oltre.

Se ne fotte se resti fermo a piangere o a fissare un punto dritto di fronte ai tuoi occhi.

Un punto che neanche esiste.

E che magari non è mai esistito.

E che solo tu hai visto.

Ringraziando lei, la vita, per avertelo donato.

Che si inchina comunque, sarcastica, alle tue riverenze come fosse niente di più che la tua immagine riflessa in uno specchio.

Strana la vita.

Che ad un certo punto compie il volo pindarico più enorme della sua esistenza.

Si trasforma nel suo esatto contrario.

E ti toglie anche il gusto dell’amaro.

Trasformando ogni cosa in nulla.

Come se fosse consolazione.

E ti toglie anche il gusto del dolce.

Trasformando ogni cosa in nulla.

Come se fosse stata fatica sprecata.

E ti toglie chi ami.

Chi odi.

Chi neanche conosci ancora e che avrebbe potuto diventare punto fermo del tuo cammino o il tuo peggior nemico e che non conoscerai mai.

Strane cose fa la vita.

E quando per un momento prendi contatto con le sue stranezze ogni dolore passa.

Dura un istante soltanto, è vero.

Ma le matte risate.

E stranissime prese di forza.

Sai che c’è vita?

Prenditi il tuo tempo...

Io starò bene.

Non preoccuparti per me...

Nun te devi popo popo che da proccupà!

Per aria Don’t you Worry – Jim Noir



2 commenti:

il tuo commento è molto più importante di quello che hai appena letto