mercoledì 5 novembre 2014

Perché non vai affanculo e la smetti de rompe il cazzo testa di cazzo di un grillo parlante?

Resisti

Ti prego.

Non ora.

Non come allora.

Quella forza maledetta l’avevi vinta.

L’avevi anche capita.

La stai capendo.

Si.

Lo so.

Lo sappiamo.

Ritorna.

Assume forme delle quali, malgrado tutto, ti fidi.

Bellissime a tratti.

Ti lascia vincere battaglie incredibili.

Ti lusinga.

Ti fa sentire incredibilmente amato.

Si lo so.

Ti prende con due dita dal di dietro del pantalone e ti porta in alto.

E poi ti lascia.

A precipitare.

Ma tu lo sai cazzo!

Sai che basta allargare le braccia e planare.

Non è cadere.

E’ atterrare con stile.

Non è volare.

E’ andare.

Rimbalzando magari.

Facendo ruzzoloni.

Scorticando ginocchia.

Ma no.

Non puoi tornare in quel posto buio e puzzolente.

Sei al mondo.

Vivilo.

Cazzo!

Perché non vai affanculo e la smetti de rompe il cazzo testa di cazzo di un grillo parlante?

“Quando il giorno è passato
Sulla terra poi affoga il sole
Insieme a tutte le conquiste e le perdite”

Per Aria Day is done – Nick Drake

Nessun commento:

Posta un commento

il tuo commento è molto più importante di quello che hai appena letto