venerdì 4 luglio 2014

Nessun riposo per il malvagio

Non ci sarà riposo per il malvagio
Non c’è nessuna canzone per il cuore
Non c’è nessuna speranza per la persona esausta

Con la forza di chi trova la forza solo quando serve

Per ribellione

O per sottomissione

O per sottomettere la propria ribellione

Perché tanto ribellarsi porterebbe a nuovo dolore

A nulla di più

Ci si potrebbe costruire quei ponti o abbattere quei muri

Destinati a dividere con la scusa della paura

A difendere l'albero di frutta con poca frutta per tutti

A far produttività per qualche industria bisognosa di materie prime fatte di terrore

Che fanno l'orgoglio di un popolo nel momento stesso in cui specchiandosi diventa vergogna

Quella che non ti fa tornare mai sui tuoi passi

Perché quello che hai fatto è troppo

Troppo da essere ammesso con un dietrofront

E la vergogna vive di memoria corta

Quella di chi ha dimenticato il male subito

Quella di chi dimenticandolo lo ha restituito

E l'assenza di memoria toglie la forza...

...anche quella che dovrebbe venir fuori

 almeno quando serve!


Nessun suono aiuterebbe

Nessun odore

Nessuna pulsione

Nessun riposo, signor malvagio.

Per aria No rest for the wicked - Lykke Li

Nessun commento:

Posta un commento

il tuo commento è molto più importante di quello che hai appena letto