mercoledì 9 luglio 2014

Mohammad Abu Khdeir

Cosa volete?

No per favore no.

Non portatemi via.

Non so nulla.

Non è colpa mia.

No.

Ahi.

Mi stai facendo male.

Fermati ti prego.

Fermati.

No.

No.

No.

Non voglio venire.

Mamma. Mammina.

Aiuto.

No.

Lasciatemi qui.

No.

Non portatemi via.

No.

Ahi.

Il collo.

La gola.

Mi soffochi.

Ahi.

Fa male.

Sono piccolo io.

Tu sei grosso.

Siete troppi.

Non è giusto.

No.

No. Ma cosa fai?

Lasciami tu.

Fermo.

Aiuto.

No.

Ti prego.

No.

Fa malissimo.

Il sangue?

Lo vedi?

Mi ammazzi così.

E tu?

Cosa fai?

Mi fai malissimo.

No.

Cos'è?

No.

Puzza.

No.

Non bevo quella roba.

E’ velenosa.

Sono piccolo.

No.

Non è vero.

Non sono stato io.

Io sono piccolo.

Guardami.

Come avrei potuto?

No.

Non chiudere il mio naso.

No.

Mi fai male.

Esce sangue da qui.

E da qui.

E’ abbastanza.

Ti prego.

Ti prego.

NOOOOOOOOOOOOOOOOOO.

Fa schifo.

Cos’è?

Benzina??

Mi fai bere benzina??

Perché?

Mi verrà un mal di pancia atroce.

Mi lasciate andare adesso?

La bevo.

Ma poi mi lasciate andare vero?

Mi avete fatto malissimo.

Non sento più le gambe.

Si è rotto qualche osso.

Mamma mammina.

Fa male.

Vieni a salvarmi.

Mamma mammina ti prego.

Non esco più da solo.

Promesso.

Aiuto.

Vi prego.

Lasciate che tiri su i miei pantaloni.

E fatemi andare.

No.

Basta botte.

NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

Perché mi fate la doccia con quella roba?

Perché?

NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

No ti prego il fuoco no.

Brucio così.

Brucio tutto così.

Mamma mammina dove sei?

Vieni qui ti prego.

Qui.

NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

7 commenti:

  1. solo un bacio, contro tutto questo orrore. Grazie per avergli dato voce.

    RispondiElimina
  2. l'orrore è sapere e non fare nulla...quanto sangue di innocenti ancora dovrà scorrere, perché si possa dire shalom ( pace) e non provare un conato di vomito...

    RispondiElimina
  3. E' atroce. Non riesco a smettere di piangere.....Altro sangue che va ad ingrossare il fiume di sangue innocente versato da questo popolo fiero per mano di questo Stato canaglia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. rendiamolo costruttivo sto pianto...

      Elimina
  4. Mammamia che tristezza
    sono senza parole .

    RispondiElimina
  5. Parlano le lacrime, come se il solo muoversi da dentro a fuori potesse incrinare il possente muro di odio che sta uccidendo un intero popolo.
    Ti abbraccio
    Ale

    RispondiElimina

il tuo commento è molto più importante di quello che hai appena letto