giovedì 16 gennaio 2014

Si, io sono cieco


Ci sono notti infami che non finiscono mai. Notti durante le quali una bella DeLorean ti porta indietro contro ogni volontà propria. Notti che sono già decise. Ma tu non lo sai fino a qualche istante prima. Ci sono notti in cui ti metti in guardia altissima e aspetti il nemico. Notti in cui pensi di poter pregare come estrema difesa. Notti che tanto imprechi.

“Tu, agnellino
Sulla collina
Corri più veloce che puoi
Dei buoni cristiani
Vogliono ucciderti
E la tua vita non è nemmeno cominciata
Sei proprio come me
Sei proprio come me
La tua vita non è nemmeno cominciata
Sei proprio come me
Sei proprio come me
La tua vita non è nemmeno cominciata”

Ci sono notti balorde dove hai la presunzione di esistere solo tu. Notti che qualcuno aspettava da tempo. Notti in cui forse è meglio se stavi zitto. Ci sono notti che aspetti mattina con gli occhi sbarrati con la mazza da baseball in mano. Notti in cui pensi a come sarebbe potuto essere se. Notti che. Ci sono notti in cui ti torna in mente quella notte. Notti in cui quella linea a tratti che vanno in su e in giù si stanca di ballare ed il suo suono del suo muovere diventa di un tono solo, finché dura, finché non si spegne, forever.


“Dio, vieni giù!
Se ci sei davvero
Sei tu quello che incita
Ad amare”


Ci sono mattine in cui succede che devi dare conto. A te stesso per primo. E torna quella canzone. Che è un sorriso. Di quelli che tanto poi si spegne. Ma che fa talmente parte di te che ne conservi comunque gelosamente il sapore tra le labbra. Ci sono mattine in cui decidi di riprovare. Facendo ripartire quel brano.

- - -

No! Ancora questa canzone!

Passamela per favore!

Tutto quello che vuoi... Quando stai così scatafrombolato inutile fermarti...

A me lo fa...

Non lo farebbe se non avessi legato le tue sorti alle sue canzoni...

E' come se fossero state per me... Solo per me capisci?

Ma non è che t'ha portato sfiga?

Ahahahaha... Le pagherei certe sfighe...

Certo potresti tentare di riallacciare certe cose che hai mollato...

Nun ce provà!

Scusami avevo delle sensazioni...

Sai... Il fatto di tornare indietro sugli incubi non significa che vuoi anche minimamente rischiare di riviverli...

Incubi... Sono come i sogni...

No! Gli incubi sono più reali dei sogni...

In che senso...?

Spesso i sogni li puoi guidare... Il sogno puoi farlo ad occhi aperti... Crearlo con la fantasia...

Anche l'incubo...

Gli incubi peggiori avvengono... Stanno là per il devasto dell'anima...

Quindi le tue posizioni restano quelle?

Se avessi una posizione la potrei cambiare...

Non è una posizione quella che stai tenendo?

No!

Cos'è allora?

E' una buca... La buca in cui mi sono nascosto per non farmi inghiottire dall'incubo...

Chissà come stavi mo se avessi tenuto gli occhi aperti mentre quell'incubo si realizzava?

Strano vero?

Strano si! Di solito ci si sveglia con gli occhi sbarrati durante un incubo... Tu invece...

Io invece me lo sono goduto fino in fondo perchè ho sperato fino all'ultimo che si trasformasse...

Ti senti un fallito?

Mi sento uno che ha fatto un percorso...

Cambia qualcosa?

Me la sono vissuta fino in fondo...

Fino al penultimo passo...

Io ho paura di quel passo...

Posso fare qualcosa per te?

Si! Paga 'na biretta!

“Sì, sono cieco
non riesco a vedere
Il buono delle cose
Solo il male di esse
Sì, sono cieco
No, non riesco a capire
Ci deve essere qualcosa di terribilmente
Sbagliato in me”

Per aria Yes I’m Blind - Morrissey

2 commenti:

  1. sai cosa mi piace molto dei tuoi post, del tuo raccontare... la delicatezza, sensibilità, spontaneità con la quale riesci ad esprimere tutto ciò che ti attraversa, e poi... il fatto che a volte ricorri a dei termini che ben raccontano, sottolineano gli stati d'animo "scatafrombolato" te lo rubo è splendido :)

    un abbraccio **

    p.s
    bellissima la canzone che va... mentre si legge :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sai cosa mi piace dei tuoi commenti? che me fai crede un grande...
      cala cala :-)

      Elimina

il tuo commento è molto più importante di quello che hai appena letto