giovedì 14 novembre 2013

Ricordi quando?


Me ne andavo per strade non battute da terra o asfalto...
Mi allantonavo anche dall'ultimo colpo di vernice rossa sugli alberi...
Nessun sentiero...
Mi piaceva l'idea di stare su terra dove nessun uomo avesse mai posato il piede...
Chissà che effetto avrei fatto alle creature di quel posto...
Chissà se mi avrebbero preso per uno che veniva in pace o per un invasore...
Camminavo da un po' quando sbigottito vidi uno scarpone abbandonato...
No cazzo!
Non solo qualcuno ci era passato... Ma quel qualcuno era pure uno zozzone che getta via schifezze nell'ambiente...
Dovevo trovare il modo di rendere quella giornata produttiva di qualcosa di buono...
Probabilmente dovevo togliermi dalla testa l'idea di calcare terra vergine...
Quando all'improvviso...
Vidi un vecchio uomo che si avvicinava a me...
Zoppicava... Ma non era zoppo... Andava co' 'na scarpa e 'na ciavatta...
Tornai indietro per qualche metro... Presi quello scarpone che aveva ucciso i miei sogni e feci per portarglielo...
Mi guardò illuminato ed esclamò "quanto ho cercato!!"
"Era lì... vicino a quello siepe..."
Si mise a ridere... Prese lo scarpone e se lo infilò...
Poi mi mise una mano sulla spalla e... "era un sacco di tempo che da qui non passava nessuno... ormai avevo perso le speranze..."
Ero impietrito... Non c'erano capanne... Nulla che potesse far pensare ad un giaciglio... ma... "lei chi è? cosa ci fa qui?"
Lui sorrise... "io sono l'anima di un uomo che venne qua perchè sognava di rimettere a posto qualche pezzetto... ma che man mano che i suoi pezzetti assemblati presero forma si spaventò... e allora preferì fuggire via senza di me... chissà? forse perchè è meglio vivere senza conoscersi piuttosto che accettare di essere quello che si è... "
Lo presi sottobraccio... Mi fece una tenerezza infinita... e... tornando sui miei passi cominciai a raccontare quella che era stata la mia vita dopo quel giorno in cui...
"...ricordi quando mi scacciasti via tirandomi contro lo scarpone?"
Per aria The Call - Regina Spektor

Nessun commento:

Posta un commento

il tuo commento è molto più importante di quello che hai appena letto