lunedì 30 settembre 2013

Come un puzzle...


Noi viviamo aggrappati a delle convinzioni...

O meglio...

Noi viviamo nella presunzione di dare a vedere che siamo pienamente convinti di qualcosa...

E' la nostra maschera migliore...

Quella che ci permette di relazionarci con il mondo intorno...

Quella che ci dà un tono...

Ostentare una qualche sicurezza ci rende attraenti...

Belli...

Ma anche un po' coglioni...

Perchè poi basta un nulla per afflosciarci e cadere...

E allora tendiamo a scomparire...

A pretendere di veder rispettato il grido "lassateme perde..."

Almeno per il tempo necessario a dimenticare l'inciampo e riprendere in mano qualcosa di diverso...

Una nuova corazza...

Che sia la meno vulnerabile possibile...

Noi abbiamo bisogno di sentirci addosso la stima della gente...

Senza sentire la necessità di avere autostima...

E diamo la colpa all'inconscio...

Ai traumi infantili...

A quell'impalbabile necessità di sopravvivere...

A quel nemico nascosto senza volto e senza nome che ci perseguita, come se non avesse altro scopo nella vita...

Noi abbiamo bisogno di sentirci invincibili...

Presenti a noi stessi...

Sufficienti a noi stessi...

A noi manca la capacità di affidarci...

A quel sano karma che, chissà per quale motivo,  in un giorno qualunque ci capita tra le mani, ci spaventa da morire e, come per incanto, ci permette di guardare verso l'infinito e sorridere...

Sempre...

Comunque...

Malgrado tutto...
 
Per aria   Tum Ek Gorakh Dhandha Ho - Nusrat Fateh Ali Khan

Nessun commento:

Posta un commento

il tuo commento è molto più importante di quello che hai appena letto