venerdì 16 agosto 2013

"mi volevi diritto in un mondo al rovescio"

"scuoti la testa e mi parli
con pause lunghissime e dici
che ti ho molto deluso
ma tu avevi paura
mi volevi diritto
in un mondo al rovescio
cercavi un riscatto
ora cerco una scusa"

Non credo nei manuali d'uso...

Non credo nelle lezioni di chi ha esperienza...

Non ho mai creduto al gusto assaggiato da altri...

Non ho mai creduto nella bellezza dei panorami di una cartolina...

Mi piace rompere fusibili mentre cerco il funzionamento giusto di un oggetto...
Mi piace prendermi i vaffanculo in faccia fin quando non trovo l'equilibrio con il mio prossimo...
Godo nel  mostrare la faccia schifata di fronte ad una spezia che dicono prelibatissima...
Godo spostare lo sguardo per cercare inutilmente quel tramonto ritoccato...

 
E poi detesto la fermezza

Meglio l'instabilità

E detesto le coperte

Meglio un bel pigiama

E detesto gli equilibri forzati

Meglio cadere e rialzarsi

Ma la cosa che più mi manda in bestia è la generalizzazione

E anche se faccio parte di un gruppo di buoni

Rivendico con fermezza la mia natura di stronzo

Ogni tanto stronzo

Ogni tanto buono

Come mi va

Mai come mi dipingono

 
"tutte queste parole
che non cambiano niente
che non legano il sangue"


 
Per aria La Carezza del Papa - Virginiana Miller

e poi...

Abbiate la cura di dare un'occhiata a quanto appare cliccando sul sito sotto questa immagine di un domani vicinissimo che sarà e a
bbiate cura di fare in modo che tanti occhi vedano e ne vengano coinvolti...



www.sunshine4palestine.com


A presto.
Tandoori

1 commento:

  1. buoni ma stronzi o stronzi ma buoni? Impercettibile scarto che -forse- fa differenza. Preferisco la seconda, ma forse solo perché con l'essere stronza ancora non ci ho fatto pace del tutto, cosa che invero è un bel po' liberatoria, direi. Tutti, tranne pochissimi (s)fortunati abbiamo a confrontarci con le nostre contraddizioni, magari per scoprire che molte sono solo apparenti o che possono convivere alla grande. Ad ogni modo,opachi o brillanti, o entrambe le cose, siamo quello che siamo, e questa è la cosa più bella in assoluto.
    Pat

    RispondiElimina

il tuo commento è molto più importante di quello che hai appena letto