lunedì 8 luglio 2013

Una ragione per credere

“Mary Lou amava Johnny
di un amore profondo e sincero
lei diceva – Tesoro, lavorerò ogni giorno
per portare i soldi a casa -
un giorno lui uscì e scomparve
e da quel momento lei aspetta
in fondo ad una strada polverosa
che il giovane Johnny ritorni
è una cosa che mi è sempre sembrata strana, signore
come alla fine di ogni dura giornata
la gente trova sempre una ragione per credere”
 
Bisognerebbe trovare un momento per ascoltare il proprio respiro...

Bisognerebbe farlo sentire considerato...

Amato.

Non costringerlo a trasformarsi in fiatone per attirare l'attenzione su di lui...

Non è giusto farlo urlare...

Smaniare...

Interrompersi...

Certo ci vuole concentrazione...

E anche una buona dose di silenzio intorno...

...e dentro...

Come si può dar voce ad un'idea senza ossigenarla a dovere?

Siamo portati ad agire d'impulso...

A mordere al volo le cose per paura di perderle...

A razionare il benessere...

Siamo portati a dimenticare l'essenziale...

A coprirci di superfluo...

Nell'attesa di chissà che cosa...

Di partire e ripartire in continuazione forse...

Verso il nulla sicuramente...

Bisognerebbe trovare un momento per ascoltare il respiro...

Anche fosse solo per puro godimento...

Anche fosse solo per dare un senso alle cose...

Non credere che ci sia un senso è come poter credere di fare a meno di espirare ed inspirare...
Qualcuno mi sta insegnando che bisognerebbe partire dal perdono...
La cosa più difficile del mondo forse...
Ma...
Una cosa mi chiedevo...
Mary Lou aspetterà in eterno perdonando piano piano o dovrà smettere di aspettare il suo Johnny per poter solo cominciare a pensare che senza quel perdono la sua vita non ripartirà mai più?
Si
Ecco
Questo
(foto di Rossana Gambardella)
Alla fine di ogni dura giornata

La gente trova sempre una ragione per credere
Per aria Reason to Believe – Bruce Springsteen
 
Ad Ale


1 commento:

  1. Perdonare per ripartire.
    Mary Lou ha imparato a perdonare, chiudere la porta alle sue spalle e ripartire.
    Non c'è altro modo.
    Non aspetta Johnny, lui non tornerà.
    Aspetta un Angelo. Un giorno arriverà.

    RispondiElimina

il tuo commento è molto più importante di quello che hai appena letto