venerdì 5 luglio 2013

Deserto

"Dio creò il deserto affinché gli uomini possano conoscere la loro anima"

(Proverbio Tuareg)

Affascinante.

A parte il problema di andarselo a cercare il deserto.

Quello vero.

Non la sua metafora.

Perchè sulla metafora ci si può ragionare...

Ma a valle.

Io credo che bisogna trovarcisi nel nulla prima di cercare di sperimentarlo in mezzo al traffico.

Bisogna conoscere la paura prima della pace, sempre che si abbiano le palle per attenderla...

Bisogna sentirsi piccoli mentre si urla prima di ingantirsi nel silenzio.

Bisogna morire piano piano per viversi a fondo l'emozione dell'incontro con la propria anima...

Bisogna resistere alla sensazione di vendersela l'anima pur di tornare indietro il più in fretta possibile.

Ecco.

Allora poi si può cominciare a ragionare sul bisogno di crearselo da soli quel deserto.

Quello della metafora insomma...

Altrimenti c'è il rischio di andare a svuotare parti di noi che sono necessarie nel nulla...

Altrimenti c'è il rischio di lasciare a testimoniare parti di noi che il deserto rifiuterebbe...

Ecco.

Io non ci credo alla storia del farci silenzio dentro...

Perchè poi...

Appena ci provo...

Sento il disperato bisogno di metterci la musica dentro...

E rimando.

...Che poi io i piedi nel deserto di Giuda ce l'ho messi...

Ma c' era troppa gente intorno...

...E, porcaccia di quella miseraccia, ho dimenticato di prendere appunti...

E se dichiarassi di averci pianto al ricordo sarebbe come se tentassi di convincervi di aver visto piovere in quel deserto...

 
Per aria Desert Rain - Indian Ocean

1 commento:

  1. ecco...avevo bisogno di sorridere, e leggendo mi sono uscite anche le lacrime...ero chiusa in quel deserto, sola mi guardavo attorno ero consapevole di essere viva ma ero parte di quella sabbia...poi leggendo il tuo post, mi sono sentita in grado di uscirne..ho spiegato malissimo come al solito ma dirti il motivo ti annoierei, ma grazie.. i tuoi post, profondi ma particolarmente simpatici mi permettono di imparare..gioia sempre

    RispondiElimina

il tuo commento è molto più importante di quello che hai appena letto