giovedì 3 gennaio 2013

Siamo portati a contorcerci

"Se non ti interessasse quello che mi è successo
E io non mi prendessi cura di te
Zig-zagheremmo attraverso la noia e il dolore
Ogni tanto alzando lo sguardo verso la pioggia
Chiedendoci a quale stronzo dare la colpa
E facendo attenzione ai maiali in volo"


Siamo portati a contorcerci...
Su noi stessi prima di tutto...
A formare gomitoli informi...
E contro noi stessi...
Ad appallottolare...
A stringere il tutto...
Alla ricerca di amalgama...

Siamo portati a contorcerci...
Con chi ci sta intorno poi...
A prenderci pena per la pena altrui...
Ad invidiarne la gioia...
A urlare silenti se nessuno comprende il nostro animo...

Siamo portati a contorcerci...
Per difenderci infine...
Come gli intestini che potrebbero distendersi per chilometri...
Ma che preferiscono stringersi...
...Per entrare nel loro umile e scomodo antro...

Siamo portati a contorcerci per entrare in spazi angusti...
Dove nessun maiale in volo potrà colpirci....

"Sai che mi importa di quello che ti accade
Ed io so che a te importa di me
Per questo non mi sento solo
E non sento il peso della pietra
Adesso che ho trovato un posto sicuro
Per seppellire il mio osso
E ogni stupido sa che un cane ha bisogno di una casa
Un rifugio dai maiali in volo"

Per aria Pigs on the Wing - Pink Floyd

2 commenti:

  1. ma allora esistono 'sti maiali con le aliiiiiiiiiii

    RispondiElimina
  2. ogni tanto si fa pace con le nostre interiora...

    RispondiElimina

il tuo commento è molto più importante di quello che hai appena letto