venerdì 1 giugno 2012

Poor Boy

A ruota libera.

Lasciando andare.

E senza pensare alle conseguenze delle parole...

Dei pensieri.

Vedo vittime.

Ne vedo di vere...

Di reali...

E ne vedo di costruite ad arte...

Pessime maschere...

Fantocci realizzati per distogliere le altrui certezze...

Chi è la vittima allora?

Sicuramente chi tutto cerca tranne l'esserlo...

E sicuramente entra in imbarazzo quando vede gli occhi degli altri puntati addosso e lesti a scappar via in caso di incrocio...

E ancor più sicuramente chi vede accrescere quel talento puro che si chiama dignità.

E poi la vittima autentica non attacca e non chiede aiuto...

E non si sente nel giusto mai...

Anzi!

Si chiede prima di ogni altra ulteriore domanda...

"Ma che male ho fatto per...?"

Sono incazzato e avvilito a trovarmi ad essere testimone di un'epoca e di un mondo di percepiti...

Sono esausto...

Mi sbatto senza costrutto...

E non sogno più...

Non rileggerò le cose che scrivo...

Non darò modo ad un mio ego imbarazzato e di passaggio di distruggere la mia povertà...

E' poco?

E' nulla...

E' tutto quello che ho...

Non sfama...

Non allevia le ferite...

Non fa ridere...

Resterà come la zozzeria sui vetri dopo il passaggio del vetril...

Ma che schifo eh?

Sto a fa la vittima visto?

La vittima falsa che non sa manco co' chi annassela a prende...

Che pippa!

Ma non cancello...

Fanculo!

Non cancello!

Questa è la strada...

Fa schifo ma è mia!

E...

E poi la smetto, giuro...

Abbasso quest'Italietta ipocrita e menzognera...

...Così tanto per gradire!
Per aria Poor Boy - Nick Drake

2 commenti:

  1. Parole dure ma realistiche e concrete su questa epoca deludente che stiamo vivendo.

    RispondiElimina

il tuo commento è molto più importante di quello che hai appena letto