venerdì 23 marzo 2012

Una sera...

"One evening as I was lying down by leicester square
I was picked up by the coppers and kicked in the balls
Between the metal doors at vine street I was beaten and mauled
And they ruined my good looks for the old main drag"
Te l'hanno mai raccontata una storia?
Con la voce impastata di alcool magari...
Quasi a darti la possibilità di uscirne con un "povero 'mbriaco!"
Te l'hanno mai raccontata una storia di violenza?
Con la lingua che non si stacca dal palato magari...
Quasi a darti il dubbio di non aver capito bene...
Come l'hai accolta quella storia?
Sei andato prima che finisse il racconto perchè l'alito del narratore era insopportabile?
Hai resistito in attesa della pausa definitiva?
Sei diventato un tutt'uno con il violentato per sentirti addosso le ferite...
Per capire?
Ti sei accontentato di mettere una mano sulle sue spalle?
O ti sei offerto per pagare un altro giro di birra?
E dopo?
Quando l'hai lasciato là a ricominciare il racconto per un altro?
Dopo...
Ci hai mai ripensato a quel vecchio con la cicatrice?
Ci hai mai ripensato a quegli occhi senza pupille?
E...
Cosa ti è rimasto dentro?
Ma tu lo sai che ogni volta che guardo il fondo di un boccale di birra vedo il suo viso?
Ma tu lo sai che quella sera quando tu sei andato via io sono tornato in quel pub?
E lo sai che mi ha detto che quello che ci ha raccontato era detto in maniera assolutamente addolcita?
Ma tu lo sai che lui ha avuto pietà del tuo viso schifato?
Ma tu lo sai che io quella storia l'ho conosciuta per come realmente è andata?
Ma tu lo sai che quella sera a Dublino mi hanno portato a casa Costello col cucchiaino?
Per aria The Old Main Drag - The Pogues

2 commenti:

  1. Oggi parlo dell'India :)
    Mi ha contattata un blog per parlarne ed è stato bello a distanza di quasi 5 anni riparlarne :)
    ahhhhhhh...quanto mi manca!

    RispondiElimina
  2. credo che subire una violenza non importa di che tipo sia un dolore feroce senza fine, un dolore che non si può dimenticare, neppure col passare del tempo.

    RispondiElimina

il tuo commento è molto più importante di quello che hai appena letto