martedì 28 febbraio 2012

Libertà per Rossella Urru - Lettera d'amore ai direttori delle testate giornalistiche italiane

Ai direttori di tutte le testate giornalistiche italiane
(soprattutto quelle che vanno per la maggiore per numero di contatti e ascolti)


Io mi rivolgo a voi che probabilmente non leggerete mai queste due righe sconnesse...
E anche qualora doveste inciamparvi passerete oltre scrollando il capo e guardando altrove come si fa quando vedete qualcuno sulla strada che tende la mano per spillarvi qualche spicciolo.
Ma questo non mi spaventa nè mi deprime, anzi.
Io ritengo comunque importante rivolgermi a voi per puro godimento personale.
Il godimento di chi sta per fare a qualcuno un regalo bellissimo.
Ebbene sì.
Io sento che sto per farvi uno dei regali migliori che uno che fa il vostro mestiere possa ricevere.
Io vorrei presentarvi e farvi conoscere una persona.
Una persona che non ho mai incontrato ma che, anche grazie a voi, so che prima o poi incontrerò.
Una persona della quale sono certo di conoscere lo spirito che l'ha mossa, perchè è un tipo di scossa che ho provato anche io e che nulla ha a che vedere con la presunzione di chi sente addosso di avere le armi per salvare il mondo.
Questa persona si chiama Rossella Urru.
Rossella è stata rapita il 22 ottobre in Algeria mentre prestava un servizio di amore in un campo profughi.
Ci pensate?
Sono passati 4 mesi durante i quali avete sprecato i vostri preziosi minuti di dirette, i vostri preziosi rotoli di carta da giornale per parlare di farfalline, di capitani coraggiosi, di ricette natalizie, di calciatori scommettitori, ed avete abbandonato a se stessa e ai pochi che scelgono un tipo di informazione più costruttiva Rossella.
Ci pensate?
Sono passati 4 mesi e non vi è mai venuto in mente come sia possibile che la nostra diplomazia internazionale si spacchi in 4 per riportare a casa 2 marò che hanno sparato senza verificare a chi all'impazzata per difendere una lurida petroliera e non avete pensato di chiedere quali siano le attività messe in atto per cercare di liberare Rossella.
Ci pensate?
Sono passati 4 mesi e ancora vi alzate tutte le mattine nel vostro letto pulito magari ignorando come fosse una non notizia o come fosse una notizia per 4 gruppettari coltivatori di utopie la storia di una ragazza che potrebbe essere vostra figlia che si trova tra le mani di persone pronte ad usarla per i propri scopi.

Voi avete una grossa fortuna.
Che non è quella che vostra figlia non deciderà mai di mettersi in pericolo per poter portare ai massimi livelli il proprio desiderio di amare, ma è quella che siete ancora in tempo per riparare il vostro colpevole menefreghismo nei confronti di questa storia.
Voi che potete andate a chiedere a chi è preposto alla salvaguardia dei nostri connazionali nel mondo come si sta muovendo, se effettivamente si sta muovendo, se hanno interesse a muoversi o se quel dubbio atroce che mi prende spesso quando ci penso che chi si reca in certi posti per aiutare chi ne ha bisogno senza desiderare nulla in cambio sia di intralcio a chi ci va per poter tenere in vita industrie di armamenti, per continuare a sfruttare o chissà per quale altro bieco motivo.
Ci pensate?
Ci pensate quanto sarebbe bello poter raccontare a vostra figlia che grazie ad un vostro servizio siete riusciti a smuovere l'opinione pubblica in maniera talmente potente da riportare a casa Rossella?
Ci pensate?
Io so che paghereste con la vita il fatto di vedere vostra figlia commuoversi.
E vi sarete tolti il dubbio tremendissimo che lei non sarà fredda, calcolatrice ed insensibile come siete voi ora.

Ci pensate quale grosso regalo vi sto porgendo pronto per essere scartato e goduto?

Ci pensate che forse un giorno anche grazie a voi questo mondo... Vabbè nun s'allargamo va...!

Cordialmente

sqwerez

- - -

Per quelli che passano di qua e non sono tra i destinatari di questo dono vi chiedo di non prendervela a male.
Ci sono persone che non hanno bisogno che gli si regali qualcosa che hanno già tra le mani perchè hanno già sensi pronti e adatti per goderne...

Per coloro che non conoscono Rossella, ed in attesa che questi personaggi ce la faranno conoscere meglio, credo sia il momento adatto per anticipare i tempi visitando il sito http://www.rossellaurru.it/ o http://www.ilpost.it/2012/02/21/chi-e-rossella-urru/.


Per aria Forse un Giorno - Villa Ada Posse

16 commenti:

  1. Ma la nostra diplomazia non fa niente per liberarla? Non posso pensare che se ne disinteressino, anche se i giornali non ne parlano.

    RispondiElimina
  2. come facciamo a saperlo se nessuno ne parla?

    RispondiElimina
  3. Grazie caro per averne parlato, per aver pubblicato questo post. La nostra diplomazia, io parlo di quello che succede in India ad esempio, si mette in moto solo per i militari e i pezzi grossi, ma non per la gente comune come noi. Un abbraccio da B'bay.

    RispondiElimina
  4. Grazie di questo post, sapevo veramente poco di questa ragazza...

    RispondiElimina
  5. il ringraziamento migliore carissime Clara e Franca è quello di diffondere la conoscenza e muovere affinché certe situazioni si risolvano...
    indi per cui... dateve da fa!!

    RispondiElimina
  6. Complimenti, bellissimo post, e bellissima testimonianza per questa ragazza, ma anche per tutti gli altri operatori che come lei hanno subito un rapimento, o peggio ancora hanno perso la vita per portare il loro aiuto a chi ne aveva bisogno..

    RispondiElimina
  7. qwe ciao, scusa ma mi pareva d'averci messo un commento sul quale ti avvisavo che avrei riportato da me il tuo post, spero che non ci siamo problemi. E' una questione importante e ne vale la pena...

    RispondiElimina
  8. più la notizia gira più la speranza aumenta... grazie Ray!

    RispondiElimina
  9. Bellissimo il tuo post. Altri in rete hanno parlato di lei ma anche degli altri operatori ed è bello che si alzi un coro da tutti i blogger per gridare di liberarli, lei e gli altri.

    RispondiElimina
  10. caro Amico
    è bellissimo quello che hai scritto, mi sono emozionata a leggere questa tua intensa e sentita lettera

    "Il godimento di chi sta per fare a qualcuno un regalo bellissimo."

    e tu ne hai fatto uno bellissimo

    un abracio

    RispondiElimina
  11. bella Qwe. l'altro ieri avevo la foto di Rossella nel profilo facebook e ho visto che diversi amici l'hanno fatto. appena mi passa l'incazzatura per la Tav la rimetto

    RispondiElimina
  12. E' successo qwe hai visto? E' successo.

    Elena

    RispondiElimina
  13. Sembra fatta grande qwe, incrociamo le dita che manca solo il comunicato ufficiale dell'avvenuta liberazione, sperano siamo solo i soliti dettagli di rito.
    Ray

    RispondiElimina
  14. bisogna aspettare... aspettare e sperare con più forza...
    Ma tutto questo scrivere è riuscito a far parlare di Rossella...
    E certe volte le rivoluzioni delle voce sono le più forti.

    RispondiElimina

il tuo commento è molto più importante di quello che hai appena letto