lunedì 30 maggio 2011

Smettila di stare là a chiedere con la mano tesa e il palmo a conchetta rivolto verso il cielo...

Nulla ti sarà dato...

Il dono ama rincorrere chi volta le spalle a guardar altrove.

martedì 10 maggio 2011


Venerdì 27 maggio alle ore 21.00 presso la parrocchia San Roberto Bellarmino sita in Piazza Ungheria a Roma concerto degli "All Over Gospel Choir"


La Jeevan Jyoti School di Isagarh,  è stata inaugurata nel settembre 2008 e ha cominciato ad essere operativa con le prime 5 aule del piano terra. Lo scorso dicembre è stato completato il piano terra con altre 5 aule complete di bagni e accessori. I bambini che hanno completato l’anno scolastico (in India le vacanze estive cominciano a metà aprile) sono 275.
Ad oggi sono in corso d'opera i lavori del primo piano. Per il 6 settembre è fissata l’inaugurazione definitiva.
La scuola è composta di dieci aule con i bagni per ognuno dei due piani. Si conta, al termine dei lavori di scolarizzare circa 800 bambini della zona.
La costruzione è affidata ai missionari indiani della Diocesi di Sagar. Il territorio di Sagar nel Madhya Pradesh, uno dei più estesi del’India Centrale è attraversato dal tropico del Cancro. L’area è fittamente popolata da tribù aborigene e numerosissimi sono i bambini in età di scolarizzazione. Purtroppo nel Madhya Pradesh le scuole primarie statali sono pochissime, e non è raro vedere bambini a piedi che partono prima dell’alba per raggiungere la propria scuola, ogni giorno. Questo è il motivo che ha spinto i missionari della diocesi di Sagar , peraltro impegnati in molti altri progetti di aiuto all'infanzia in difficoltà della zona, insieme a don Giuseppe Grazioli, parroco della parrocchia San Giuseppe Cottolengo in Viale di Valle Aurelia a Roma, a cominciare a costruire a Isagarh. In Italia la raccolta per la realizzazione della scuola di Isagarh coordinata da Don Giuseppe Grazioli e i suoi amici si basa su contributi di privati, raccolti per lo più grazie a serate evento di beneficenza e grazie all'aiuto dei singoli.